Tassi conto deposito: a quanto ammonta il rendimento

Tassi conto deposito: a quanto ammonta il rendimento #ContoCorrente

Il conto deposito è una soluzione conveniente per mettere al sicuro i propri risparmi e ricevere un interesse che varia a seconda del tipo di conto, libero o vincolato, ma anche in base alla durata del vincolo. Uno degli aspetti più importanti per valutare i benefici di un conto deposito è il tasso di interesse stabilito dalla banca.

Cosa sono i tassi del conto deposito

Aprire un conto deposito è come fare un investimento a zero rischi, ideale per chi vuole far fruttare i risparmi, ma non conosce le dinamiche finanziarie o ha poco tempo da dedicare ai propri investimenti. L’ammontare del rendimento dipende dai tassi d’interesse proposti dalla banca, cioè dalla somma che spetta al correntista in misura proporzionata al capitale investito e che gli verrà pagata in date prefissate o ad intervalli regolari, a seconda della logica di capitalizzazione.

Quando si parla di tassi del conto deposito è bene distinguere il tasso lordo da quello netto. Il tasso d’interesse lordo del conto deposito comprende non soltanto il rendimento effettivamente versato al correntista, ma anche le tasse sugli interessi che vengono versate allo Stato. Il tasso d’interesse netto, al contrario, non comprende le tasse ed è questo il parametro da prendere in considerazione nella valutazione di un conto deposito.

Come si calcola l’interesse netto del conto deposito?

Per calcolare il tasso d’interesse netto del conto deposito, bisogna sottrarre al tasso lordo le eventuali spese e la percentuale di tasse da versare che la banca detrae nel momento in cui corrisponde al correntista il rendimento maturato. Attualmente la tassazione è pari al 26%, per cui un tasso lordo dell’1,00% corrisponde ad un interesse netto dello 0,74%.

L’interesse netto è quella somma che viene effettivamente percepita dal titolare del conto al momento della restituzione del capitale investito

Il conto deposito vincolato ha interessi maggiori rispetto a quello libero e, tra i due, rappresenta senza dubbio la soluzione più redditizia: questi interessi partono dallo 0,40% e aumentano proporzionalmente alla durata del vincolo.

Il deposito di risparmio Webank

Con il deposito di risparmio Webank il rendimento è sempre garantito e se si sceglie il deposito libero, il denaro versato è disponibile in qualunque momento. Trasferire e versare il denaro al conto corrente non costa nulla e bastano pochi click.

Per incrementare il rendimento, si possono attivare le linee vincolate. L’investimento può durare, a scelta, 3, 6, 12 o 18 mesi. Il denaro può essere svincolato quando si vuole e senza costi aggiuntivi. Inoltre il tasso non cambia per tutta la durata dell’investimento. Massima libertà e nessuna sorpresa.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Conto Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu