Quali sono le differenze tra conto corrente e conto deposito?

Quali sono le differenze tra conto corrente e conto deposito? #ContoCorrente

Conto corrente e conto deposito: quali sono le differenze tra questi due prodotti bancari? Partiamo dalle definizioni. Il conto corrente è un contratto con cui un istituto di credito si impegna a custodire il denaro depositato da un soggetto (il correntista) offrendogli una serie di servizi: tra le operazioni che egli può eseguire troviamo il versamento e il prelievo di somme, l’accredito di stipendio o pensione e l’addebito di pagamenti periodici. Il conto deposito, invece, è una tipologia particolare di conto bancario che offre tassi di interesse elevati ma permette esclusivamente il prelievo e il versamento di denaro. Ogni conto deposito deve essere legato a un conto corrente tradizionale, che viene definito conto di appoggio. Il conto deposito può essere libero (se si può disporre del capitale in ogni momento) oppure vincolato (se si possono ritirare le somme depositate solo ad una scadenza prefissata). Il conto deposito rappresenta una forma di investimento a basso rischio: è garantito dalla dal Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi.

I due prodotti si differenziano quindi per:

  • Finalità: gestire il proprio denaro nella quotidianità nel caso del conto corrente, investire una somma senza correre rischi nel caso del conto deposito.
  • Tassi di interesse: assenti o comunque generalmente inferiori allo 0,5% per i conti correnti, maggiori e crescenti proporzionalmente al vincolo temporale per i conti deposito;
  • Operatività: molto ampia per il conto corrente e, invece, limitata per il conto deposito ai soli prelievi e versamenti.

Conviene aprire un conto corrente o un conto deposito?

Oggigiorno possedere un conto corrente è praticamente indispensabile per moltissime operazioni quotidiane, per l’addebito di bollette e pagamenti periodici e per l’accredito dello stipendio o della pensione. Aprire un conto deposito può invece essere utile se possediamo delle somme di cui non abbiamo bisogno nell’immediato e che desideriamo far fruttare, puntando su un investimento che garantisce un rendimento sicuro.

L’offerta di Webank

Il conto corrente di Webank è un conto online che offre un’ampia gamma di servizi, a zero spese e zero canone. Oltre ai servizi più comuni, avrete a disposizione una vasta serie di operazioni bancarie: la domiciliazione delle bollette, il versamento online di bollettini, Riba, Rav, Mav, F24 e F23, la possibilità di avere un libretto degli assegni (vi basterà richiederlo online e arriverà direttamente a casa vostra).

 A tutto questo si aggiunge la possibilità di avere diverse carte di pagamento a canone gratuito e molteplici soluzioni per la gestione dei risparmi.

Webank prevede anche la possibilità di attivare un deposito di risparmio per far fruttare il denaro. Il deposito può essere libero (contando su un interesse pari al tasso base BCE più lo 0,10%), potendo quindi effettuare trasferimenti in entrata e in uscita in qualsiasi momento e senza costi. Per ottenere rendimenti maggiori, il deposito può essere vincolato, scegliendo la durata delle linee che preferite (3, 6, 12 o 18 mesi) e aumentando i vostri guadagni con la sicurezza del tasso fisso per tutta la durata del vincolo.


*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili nella sezione Trasparenza del sito www.webank.it.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu