Estinzione anticipata mutuo: c’è una penale?

Estinzione anticipata mutuo: c’è una penale? #Mutuo

L’estinzione anticipata del mutuo è una buona possibilità per il cliente, di concludere il contratto di mutuo prima della scadenza o di risparmiare sugli interessi.

Nessuna penale, compenso o onere aggiuntivo, nemmeno per chi decide di sostituire il proprio mutuo con un finanziamento erogato da una nuova Banca. Per estinguere anticipatamente un mutuo, ovvero restituire il capitale dovuto, è necessario richiedere anticipatamente i conteggi estintivi al proprio istituto di credito.

Attenzione, però, a due variabili:

  • Quanto detto risulta valido nel caso di un contratto stipulato con finalità di acquisto, ristrutturazione o costruzione di immobili con finalità abitative, o rivolto allo svolgimento di attività economiche o professionali. Laddove il mutuo contratto non rientrasse in queste casistiche, il cliente potrà comunque estinguerlo, dovendo però riconoscere una penale. Quest’ultima è variabile in base a quanto previsto dal contratto ma non potrà essere superiore al 2% del capitale versato con l’anticipo;
  • Assenza di penale, dunque? Sì, ma solo in caso di mutuo contratto dopo il 2 febbraio 2007, in base a quanto stabilito dalla Legge Bersani. In caso di estinzione di un mutuo stipulato prima di questa data, infatti, potrebbe essere prevista una penale secondo dei parametri variabili previsti dalla Legge e determinati dal tipo di mutuo (a tasso fisso, variabile o misto): è importante, dunque, rifarsi al proprio contratto e leggere attentamente le clausole che disciplinano l’estinzione del mutuo. È bene inoltre sapere che queste penalità possono essere detratte in sede di dichiarazione dei redditi, nel limite di 4.000 € all’anno.

Conviene estinguere anticipatamente il mutuo?

La convenienza data dall’estinzione anticipata di un mutuo varia in base al piano di ammortamento stabilito dalla propria banca, ovvero il piano del rimborso del debito. Prima di tutto, è necessario sapere che ogni rata è composta da una quota capitale e una quota di interessi. La maggior parte degli Istituti di credito applicano un piano di ammortamento alla francese, secondo il quale il rimborso di gran parte degli interessi è concentrato nei primi anni: la quota di interessi decresce con il passare del tempo, mentre la quota capitale aumenta. Da ciò si deduce che l’estinzione anticipata parziale, ossia la riduzione di capitale,conviene nei primi anni; mentre negli ultimi il vantaggio è ridotto, poiché si tratterrebbe di rimborsare semplicemente la quota capitale.

Scopri l’offerta mutui Webank: calcola la tua rata.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Mutuo Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu