Documenti necessari per aprire il conto corrente: ecco quali

Documenti necessari per aprire il conto corrente: ecco quali #ContoCorrente

Il conto corrente è uno strumento bancario che svolge un servizio “di cassa”  per il proprio cliente e consente la raccolta dei risparmi agevolando la gestione ed il monitoraggio del denaro. Infatti, dà la possibilità di canalizzare lo stipendio, addebitare le utenze, eseguire pagamenti e versare contanti.

Se vi state apprestando ad aprire un conto corrente è in primo luogo necessario conoscerne le diverse tipologie, per scegliere l’opzione che meglio risponde alle vostre esigenze:

  • Il conto correntea consumo” prevede una spesa vincolata alle operazioni che di volta in volta vengono effettuate. Maggiore il numero di operazioni effettuate, maggiore sarà la spesa che dovrà essere sostenuta.
  • Il conto corrente “a pacchetto”, invece, prevede il pagamento di un canone annuo o mensile in cambio di una serie di operazioni bancarie ed extra bancarie (assicurazioni, cassette di sicurezza, ecc.) che possono essere in numero limitato o illimitato. In quest’ultimo caso, parleremo di conto corrente “a pacchetto” senza franchigia; nel caso in cui il numero di operazioni sia invece limitato il conto è denominato “a pacchetto” con franchigia.

Documenti per aprire un conto corrente

Per facilitare e snellire ogni tipo di procedura, è bene conoscere nei dettagli i documenti necessari per aprire un conto corrente. Vediamoli insieme:

  • La carta di identità è fondamentale per aprire un conto corrente, sia nel caso vogliate rivolgervi ad una filiale tradizionale sia ad una banca online. In quest’ultimo caso, a seconda delle esigenze dell’Istituto da voi prescelto, dovrete seguire una procedura telematica, dove vi saranno chiesti una scansione digitale della vostra carta o semplicemente gli estremi della stessa (numero e scadenza). Alcune Banche potrebbero richiedervi inoltre un secondo documento che certifichi la vostra identità: passaporto o patente di guida, ad esempio.
  • Anche la presentazione del codice fiscale è vincolante all’apertura di un conto corrente, sia tradizionale sia online. Nel caso decideste di procedere con una banca tradizionale, dovrete munirvi di documento originale e fotocopia. Se preferite sfruttare la comodità della banca online, invece, vi basterà una scansione o la semplice combinazione alfanumerica che compone il vostro codice fiscale.
  • In alcuni casi, vi verrà chiesta una copia della vostra busta paga o del contratto di lavoro. È bene però sapere che non si tratta di un requisito vincolante, ma di una semplice verifica dell’affidabilità del nuovo cliente: la mancanza di una busta paga, infatti, non sarà certo un impedimento per l’apertura del conto.

Il conto corrente Webank: zero spese, tanti vantaggi

Aprire un conto corrente con Webank significa scegliere un conto a zero spese, gestibile tramite home banking e da mobile, che vi permetterà di eseguire numerose operazioni ovunque siate e in ogni ora del giorno: dal pagamento delle utenze, dei bollettini e delle tasse, fino ad arrivare al trasferimento in tempo reale di denaro ai contatti della tua rubrica.  La procedura di apertura è semplice ed immediata: basterà compilare un format online e inserire tutti i dati richiesti. Tieni con te un documento di identità, il codice fiscale e il tuo telefono cellulare, dove ti verranno inviati dei codici di sicurezza da inserire per completare la procedura. Apri subito un conto corrente Webank!


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Conto Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu