Mutuo non pagato: cosa succede se non si paga la rata?

Mutuo non pagato: cosa succede se non si paga la rata? #Mutuo

La  firma di un contratto di mutuo con la Banca comporta un piano di rate mensili per la restituzione del debito che, per svariate ragioni, può capitare non venga rispettato.

Come comportarsi in caso di difficoltà nel pagamento

Avvisare la Banca circa le proprie difficoltà è il miglior compromesso possibile: questa vi potrà supportare nel trovare una soluzione adeguata, cercando di tutelare in primis i vostri interessi. In situazioni di instabilità economica, infatti, è possibile rinegoziare il mutuo e modificare così alcuni elementi del contratto originario, come ad esempio la durata del mutuo o il tipo di tasso, senza dover richiedere l’intervento di un notaio. Un’altra possibilità è la sospensione temporanea dei pagamenti, pensata per aiutare i clienti a superare i momenti di difficoltà.

Le conseguenze per il debitore in caso di mutuo non pagato

La morosità può essere di diverse tipologie:

  • mancato pagamento anche di una sola rata;
  • ritardo di oltre 180 giorni dalla scadenza nel pagamento, anche di una sola rata;
  • ritardo, tra 30 e 180 giorni dalla scadenza, nel pagamento delle rate per più di sette volte, anche non consecutive.

Nel caso di rate di mutuo non pagate le conseguenze sono ben definite. La Banca, infatti, per tutelarsi seguirà un iter così scandito che, solo nei casi più gravi, terminerà con la risoluzione del contratto di mutuo:

  • Applicazione di una mora: in caso di mancato o ritardato pagamento di una rata, il mutuatario sarà tenuto a pagare gli interessi di mora per risarcire la propria Banca del danno subito. I tassi di mora, in linea generale, comportano una maggiorazione dei tassi di interesse già pattuiti con l’Istituto di Credito, che varia dal 2 al 4% per ogni rata non pagata. La formula standard per il calcolo degli interessi è la seguente: interessi di mora = giorni di ritardo X rata X tasso di mora / 36500.
  • Iscrizione del nominativo del debitore non pagante al SIC, il Sistema di Informazioni Creditizie gestito dal CRIF in cui sono raccolti i dati sui finanziamenti richiesti da privati, cittadini o imprese. Essere inseriti all’interno del SIC comporta una reale difficoltà ad ottenere ulteriori finanziamenti da Banche e Finanziarie, anche solo per richiedere prestiti dalle cifre contenute. L’iscrizione, però, non ha carattere irreversibile: sarà sufficiente regolarizzare i pagamenti con la propria Banca, la quale si farà carico di procedere con l’aggiornamento del database, che avverrà entro limiti di tempo stabiliti in base alla tipologia dell’inadempienza.
  • Pignoramento dell’immobile su cui grava l’ipoteca, che può sfociare nella messa all’asta dell’immobile stesso: con il nuovo decreto sui mutui, però, l’esproprio della casa diviene sempre più difficile. Infatti, prima di procedere, le Banche dovranno attendere il mancato pagamento di 18 rate mensili. Nel caso di una fidejussione, in presenza di una parte terza a garanzia del mutuo, la Banca procederà con la sua riscossione: il garante, quindi, dovrà pagare personalmente per il debitore inadempiente.

Mutuo Webank: ti assistiamo nella richiesta del prestito

Se state considerando l’apertura di un mutuo, Webank offre una soluzione vicina ai propri clienti: un consulente personale, infatti, potrà guidarvi passo per passo nella scelta del mutuo adatto alle vostre esigenze e supportarvi per tutta la durata del mutuo stesso. Anche in caso di inadempienze, il consulente di Webank sarà a vostra disposizione: insieme è possibile trovare una via di uscita alle vostre difficoltà. Inoltre potrete calcolare la rata online del vostro mutuo: è semplice e gratuito.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Mutuo Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu