Le tipologie di mutuo

Le tipologie di mutuo #Mutuo

Sei alla ricerca di un mutuo e ti senti spaesato da tutte le scelte da affrontare?

Con questo articolo ti diamo una mano ad orientarti, spiegandoti cosa è un mutuo e le differenze tra le diverse tipologie di tasso proposte sul mercato.

Che cos’è un mutuo e quali sono i suoi vantaggi

Il mutuo è il tradizionale strumento a disposizione di chi vuole acquistare un immobile ma non possiede, fin da subito, la liquidità sufficiente per far fronte a una spesa di ingente entità.

Chi accende un mutuo è fin dall’inizio proprietario dell’immobile. Può farne quello che vuole: può porlo in affitto, può ristrutturarlo.

La finalità del mutuo è solitamente legata all’acquisto della prima o seconda casa, alla costruzione o ristrutturazione di un immobile, o ad una mancanza di liquidità.

Le caratteristiche principali di ogni contratto di mutuo sono:

  • la durata;
  • il tasso di interesse scelto;
  • i tipi di garanzie da fornire oltre quella ipotecaria.

I diversi tipi di mutuo

La durata di un mutuo va normalmente dai 10 ai 30 anni. Le diverse tipologie di mutuo si basano, però, sul tipo di tasso di interesse che sceglierai.

Le tipologie di mutuo più diffuse sono:

  • Mutuo a tasso fisso: il tasso di interesse è fisso per tutto il periodo del contratto. Scegliendo questa tipologia avrai il vantaggio di saper fin da subito gli importi delle singole rate e la durata, sebbene tu non possa usufruire di eventuali riduzioni del tasso dovute agli andamenti del mercato.
  • Mutuo a tasso variabile: il tasso di interesse varia secondo scadenze prestabilite in accordo con le variazioni di mercato a cui è soggetto un parametro prestabilito. In questo caso, avrai l’agevolazione di un tasso iniziale solitamente più basso rispetto a quello fisso, ma non avrai garanzie del suo andamento nel tempo.
  • Mutuo misto o con opzione: in questo caso hai la possibilità, con determinate condizioni, di far passare da fisso a variabile il tasso di interesse. Questa tipologia è consigliabile se non sei certo della scelta da prendere e preferisci avere la possibilità di variare nel tempo.
  • Mutuo variabile con CAP: è associato ad un tasso variabile, la cui rata cambia ma non supera mai il massimo definito. È il mutuo per chi desidera la convenienza del tasso variabile, tenendosi al riparo da aumenti eccessivi.

Mutuo Webank

Per saperne di più sui tipi di mutuo che Webank offre e calcolare la rata associata, scopri il calcolatore del mutuo sul sito Webank. Dopo aver scelto la tipologia che fa per te, puoi lasciare i tuoi dati e sarai contattato dal gestore mutui.

Aiutaci a diventare la tua banca ideale proponendoci la tue idee, consigliandoci dei miglioramenti o suggerendoci le funzionalità che ti piacerebbe poter sfruttare.

biancl • 12/01/2016

E' possibile avere nel sito e nell'app mobile un contatore per sapere quanto è possibile spendere ancora mensilmente con il bancomat?

Partecipa anche tu