Come investire in immobili: 6 cose da sapere

Come investire in immobili: 6 cose da sapere #Investimenti

Investire in immobili è tradizionalmente una delle scelte preferite per chi ha a disposizione una certa somma di denaro e vuole mettere al sicuro i propri risparmi. È bene sapere, però, che anche investire nel mattone richiede una certa attenzione: non basta rivolgersi a un consulente o limitarsi a confrontare i prezzi delle case. Esistono infatti una serie di fattori che possono determinare la bontà o meno di un affare, e tutti vanno valutati con la stessa accortezza.

6 cose da sapere per investire in immobili con successo

Di seguito 6 consigli utili per investire in immobili con una buona probabilità di successo.

  1. Scegliere una casa in una posizione strategica. Se si vuole acquistare in una grande città, prediligere immobili che siano nelle vicinanze di una stazione della metropolitana o di altri mezzi pubblici: non è infatti indispensabile che l’immobile si trovi esattamente nel centro urbano, ma è invece importante che la sua posizione consenta di raggiungere agevolmente i punti strategici della città.
  2. Essere sempre alla ricerca del buon affare. Chi ha intenzione di investire in immobili dovrebbe effettuare ricerche in maniera costante, per essere sempre al corrente di quello che offre il mercato. Esistono tanti portali di ricerca online, aggiornati con tutte le ultime offerte di vendita, per monitorare il mercato in maniera autonoma; se invece si ha poco tempo libero, ci si può rivolgere ad agenzie di professionisti che si occupano proprio di trovare i migliori affari immobiliari per i propri clienti.
  3. Comprare casa all’asta. Con questa modalità di solito si riesce ad acquistare un immobile a basso prezzo (dal 20 al 40% in meno rispetto al valore di mercato) e non occorre sostenere le spese notarili. Bisogna però tener conto che la procedura è complessa ed è quindi consigliabile rivolgersi a un esperto per non correre rischi.
  4. Negoziare. Il prezzo iniziale di acquisto/vendita viene in genere negoziato, per far sì che domanda e offerta si incontrino e l’affare si chiuda in modo soddisfacente per ambo le parti. È quindi consigliato fissare un prezzo di acquisto e fare in modo che il prezzo finale si avvicini il più possibile alla somma di denaro prefissata.
  5. Affidarsi ad un professionista. Tra le varie opportunità messe a disposizione di chi voglia investire nel mattone, vi sono i fondi comuni di investimento immobiliari, strumenti gestiti da soggetti altamente specializzati.
  6. Valutare la possibilità di richiedere un prestito: anche la richiesta di un prestito alla banca può essere una buona idea se si vuole investire in immobili e non si ha la liquidità necessaria. Servirà però definire un piano di ammortamento che consenta, grazie ai propri introiti, di estinguere il debito in un determinato numero di rate.

Investire con Webank

Webank mette a disposizione dei propri clienti opportunità di investimento che variano a seconda delle esigenze, con la possibilità di costruire un portafoglio modello che mostri quali sono gli investimenti più adatti in base al proprio profilo. E per chi ha già un’idea su come orientare i propri investimenti, Webank garantisce i migliori strumenti per costruire il proprio portafoglio in totale autonomia.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Conto Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.