Tempi e costi di un bonifico all’estero

Tempi e costi di un bonifico all’estero #ContoCorrente

Alla maggior parte delle persone non capita spesso di dover fare un bonifico internazionale, ma può essere necessario, in caso ad esempio di acquisto di beni o servizi all’estero o per i tanti genitori che vogliono dare una mano ai figli che vivono fuori dall’Italia e che devono quindi imparare a inviare soldi all’estero.

Come fare un bonifico all’estero e quali sono i tempi e i costi?

A seconda del Paese del beneficiario esistono due procedure diverse:

  • Bonifico all’interno dell’area SEPA: per i clienti degli istituti bancari che si trovano all’interno dell’area SEPA, cioè l’area unica dei pagamenti in euro.
  • Bonifico fuori dall’area SEPA: destinato a chi possiede un conto corrente presso una banca al di fuori dell’area SEPA o in una valuta diversa dall’euro.

Per i bonifici all’interno dell’area SEPA la procedura è identica a quella dei bonifici nazionali, infatti è sufficiente effettuare l’accesso all’area riservata del proprio sito di internet banking, entrare nella sezione “bonifico SEPA” ed inserire:

  • il codice IBAN del beneficiario
  • l’importo del bonifico
  • la causale e cioè il motivo per cui si effettua il bonifico
  • la data di esecuzione
  • il codice di sicurezza richiesto per concludere l’operazione

I tempi e i costi di un bonifico SEPA variano a seconda della banca ma, generalmente, corrispondono a quelli per i bonifici nazionali.

Spesso i conti online offrono condizioni molto vantaggiose: ad esempio con Webank se effettuate un bonifico online verso l’Italia e un bonifico SEPA in Euro con addebito su conto corrente non vi sono commissioni.

Se invece si vuole effettuare un bonifico in una valuta diversa dall’euro o verso un paese che non rientra nell’area SEPA, alcuni istituti bancari richiedono di recarsi direttamente in filiale, ma la maggior parte prevede la possibilità di effettuarlo direttamente online dall’internet banking.

Rispetto al bonifico SEPA, la procedura è leggermente più articolata e richiede qualche passaggio aggiuntivo. Una volta effettuato l’accesso all’area riservata, sarà necessario selezionare l’opzione “bonifico estero” ed inserire:

  • il nome del beneficiario
  • il numero di conto corrente del beneficiario (è bene sapere che non tutti i paesi utilizzano il codice IBAN)
  • il codice SWIFT (chiamato anche BIC, Bank Identifier Code), che identifica l’istituto bancario
  • la data di addebito
  • la valuta, tenendo a mente che il tasso di conversione dipende dal cambio in vigore al momento dell’emissione del pagamento
  • l’importo del bonifico
  • ove richiesto, l’indicazione del tipo di addebito delle spese e delle commissioni: “OUR” per addebitarle all’ordinante; “BEN” addebitarle al beneficiario; “SHARE” per suddividerle tra l’ordinante e il beneficiario.

I tempi e i costi per un bonifico estero variano a seconda dell’istituto bancario coinvolto. Per conoscere le commissioni si suggerisce di verificare le condizioni della propria banca prendendo visione dei fogli informativi o contattando direttamente il servizio clienti.

Bonifici nazionali ed esteri Webank

I clienti Webank possono effettuare bonifici nazionali e internazionali in pochi passaggi, collegandosi semplicemente alla propria area personale: una volta effettuato l’accesso, sarà sufficiente entrare nella sezione “sportello” e selezionare il tipo di bonifico che si vuole disporre.

Tutte le operazioni effettuate attraverso il conto online o tramite l’app, sono protette da sistemi di sicurezza avanzati, che garantiscono ai clienti Webank la possibilità di operare in tutta tranquillità.


*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili nella sezione Trasparenza del sito www.webank.it.