Gestione delle spese familiari: ecco come monitorare entrate e uscite

Gestione delle spese familiari: ecco come monitorare entrate e uscite #ContoCorrente

Quanti di noi hanno un’idea, anche vaga, di quanto spendiamo ogni mese per affitto, cibo e beni di varia natura? Che si faccia parte di una famiglia numerosa o che si viva da soli, la gestione e il monitoraggio delle spese è un tema di fondamentale importanza.

Come ogni anno, l’Istat ha pubblicato una ricerca secondo la quale, nel 2016, la spesa media mensile per ogni famiglia è stata di circa 2.500 euro, di cui circa 450 euro solo per i beni alimentari. Il resto si suddivide tra spese di alloggio (mutuo o affitto), attività ricreative, abbigliamento, tecnologia e molto altro. Si tratta di cifre tutt’altro che irrisorie, ed è quindi importante imparare a monitorare le nostre spese e, dove possibile, tenerle sotto controllo.

Consigli e tools per monitorare entrate e uscite e gestire le spese familiari

Sembrerà un consiglio banale, ma prendere nota di tutte le entrate e le uscite è il primo passo per gestire i propri risparmi in modo efficace: basterà una semplice agenda o, per i più tecnologici, un’app dedicata alla gestione delle spese. In molti casi si scoprirà che quelli che ci sembrano piccoli costi, visti nell’insieme influiscono in modo importante sul bilancio familiare.

Una volta raccolti i dati per qualche mese, è possibile analizzarli e mettere in pratica qualche consiglio per tenere sotto controllo le spese:

  • Verificare le spese fisse: luce, gas, affitto, assicurazione auto sono alcune delle spese fisse che paghiamo ogni mese in modo quasi automatico. Tuttavia controllando le nostre bollette potremmo scoprire, ad esempio, che facendo il bucato in un orario diverso o nel weekend potremmo risparmiare qualcosa. Lo stesso vale per l’assicurazione auto: forse la nostra polizza include delle opzioni che non ci interessano, o magari altre assicurazioni offrono le medesime condizioni a prezzi più bassi.
  • Darsi un budget per le spese extra: dall’analisi dei nostri consumi potrebbe emergere che, per quanto ci sembra di fare shopping solo una volta ogni tanto, gli acquisti online incidono notevolmente sul bilancio. In questo caso può essere utile darsi un tetto massimo di spesa mensile per beni non considerati di prima necessità, selezionando con cura i prodotti da acquistare.
  • Pianificare le spese future: un viaggio, l’acquisto di un’auto, la ristrutturazione di casa. Sono molte le spese che possiamo prevedere e affrontare con serenità, magari mettendo da parte una piccola cifra ogni mese.
  • Affidarsi alle app: anche in questo caso la tecnologia viene in nostro aiuto. Il web offre centinaia di applicazioni che ci aiutano a tenere traccia delle spese e gestire il bilancio familiare.

Risparmia sulle spese del conto corrente con il conto online Webank

Perché continuare a pagare un canone annuo o costi di operatività quando è possibile avere tutti i servizi di internet banking a zero spese? Con il conto corrente online di Webank puoi effettuare tutte le operazioni di cui hai bisogno e, allo stesso tempo, risparmiare sulle spese di gestione. Inoltre, con Webank puoi accedere al tuo conto sia online sia tramite app, e puoi sempre contare su alti standard per la tutela della tua sicurezza.


Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni contrattuali relative al Conto Webank leggi i Fogli Informativi disponibili sul sito www.webank.it.