Esiste per legge un limite al prelievo di contanti?

Esiste per legge un limite al prelievo di contanti? #CartaDiCredito

L’utilizzo dei contanti è da sempre, e negli ultimi anni in particolar modo, al centro di un acceso dibattito: c’è chi sostiene che sia arrivato il momento di pagare tutto con la carta di credito e chi, invece, è tanto abituato all’utilizzo dei contanti da non volervi rinunciare.

Questa diatriba ha portato confusione anche con riferimento alla possibilità di prelevare soldi dal proprio conto corrente: è quindi arrivato il momento di capire se esista o meno, per legge, un limite al prelievo di contanti.

Limite al prelievo di contanti: esiste oppure no?

Un limite imposto dalla legge, in realtà, non esiste. Esistono però una serie di iniziative volte a scongiurare il pericolo dell’evasione fiscale e del lavoro in nero: fenomeni, purtroppo, molto diffusi anche a causa dell’eccessivo utilizzo dei contanti quale metodo di pagamento.

Di conseguenza, pur non essendovi un limite al prelievo di contanti, ci sono soglie oltre le quali l’operazione può essere considerata sospetta. In questo caso, è possibile che il movimento venga segnalato all’Agenzia delle Entrate per un controllo.

Il riferimento è soprattutto relativo alle imprese: qualora un rappresentante di azienda proceda a un prelievo superiore ai 1.000 euro al giorno o superiore ai 5.000 euro mensili, infatti, scatta la cosiddetta “presunzione di evasione” che potrebbe precedere degli effettivi controlli. È bene chiarire, però, che si tratta solo di una possibilità e non è detto che la segnalazione venga presa in carico.

Per quanto riguarda i privati, invece, il limite giornaliero e mensile di prelievo contanti è fissato dalla propria banca, ma si tratta di una questione di disponibilità di denaro e non di una questione legale. In genere il limite di prelievo giornaliero varia dai 500 ai 1.000 euro, mentre il limite mensile può variare dai 2.000 ai 3.000 euro. Dipende però dalle condizioni della propria banca e perciò consigliamo di consultare la voce dedicata sul foglio informativo del bancomat.

Prelevare contanti con Webank

Prelevare contanti allo sportello è una delle operazioni bancarie più diffuse. Non tutti sanno, però, che il prelievo può essere effettuato non solo tramite carta di debito (bancomat) ma anche utilizzando la carta di credito. In quest’ultimo caso, la somma non è immediatamente addebitata sul proprio conto corrente (formula pay now, tipica della carta di debito), ma sarà scalata dal conto in un secondo momento (si parla in questo caso di pay later).


*Messaggio pubblicitario con finalità promozionale.

Per le condizioni economiche e contrattuali fare riferimento ai Fogli Informativi disponibili nella sezione Trasparenza del sito www.webank.it.